Gå videre til indhold

Guidebook for Padova

Orazio

Guidebook for Padova

Food Scene around us
Altinate33 favourite places
una pizzeria ristorante molto grande vicinissima all'appartamento
da Pino Padova
20 Piazza Camillo Benso Conte di Cavour
una pizzeria ristorante molto grande vicinissima all'appartamento
Uno dei migliori ristoranti asiatici di Padova, con un ambiente moderno e rilassato. Merita una visita se amate il sushi o la cucina thai.
Ristorante sushi La Nuova Cova
20 Via P. F. Calvi
Uno dei migliori ristoranti asiatici di Padova, con un ambiente moderno e rilassato. Merita una visita se amate il sushi o la cucina thai.
a 10 metri da casa un locale dove fare una colazione all'americana e con un personale giovane e gentilissimo
The Coffee Box
37 Via Altinate
a 10 metri da casa un locale dove fare una colazione all'americana e con un personale giovane e gentilissimo
uno dei migliori gelati di padova
Gelateria Giotto
1 Via Eremitani
uno dei migliori gelati di padova
Per gli amanti della famosa pizza napoletana a Padova.
Rossopomodoro
68 Via Santa Lucia
Per gli amanti della famosa pizza napoletana a Padova.
Pizzeria e ristorante con grande selezione di cibi gluten-free
Pizzeria Al Carmine
8 Piazza Petrarca
Pizzeria e ristorante con grande selezione di cibi gluten-free
Sia caffè che ristorante. Non potete perdere il caffè "Pedrocchi", provare per credere. E se siete in città provate il loro Brunch della domenica, veramente titanico!
33
lokale anbefaler
Pedrocchi Café
33
lokale anbefaler
Sia caffè che ristorante. Non potete perdere il caffè "Pedrocchi", provare per credere. E se siete in città provate il loro Brunch della domenica, veramente titanico!
Se volete viziarvi o fare una cena romantica di assoluto livello in un locale elegante e minimalista, allora non sbaglierete di sicuro. Potete arrivarci col tram in 15 minuti (fermata Cavallotti) o con il taxi. Chiuso il lunedì.
Radici Terra e Gusto
18/a Via Andrea Costa
Se volete viziarvi o fare una cena romantica di assoluto livello in un locale elegante e minimalista, allora non sbaglierete di sicuro. Potete arrivarci col tram in 15 minuti (fermata Cavallotti) o con il taxi. Chiuso il lunedì.
per una prima colazione di qualità (seduti o al banco) o per un pranzo veloce il Caffè Cavour è da sempre una garanzia a Padova.
Caffè Cavour - Cavour Ricevimenti
10 Piazza Camillo Benso Conte di Cavour
per una prima colazione di qualità (seduti o al banco) o per un pranzo veloce il Caffè Cavour è da sempre una garanzia a Padova.
il luogo ideale per chi vuole un pranzo veloce, genuino e con cucina casalinga. Aperto da martedì a domenica a pranzo con formula self-service di ottima qualità. Alla sera si trasforma in pizzeria.
Vecchia Padova
37 Via Cesare Battisti
il luogo ideale per chi vuole un pranzo veloce, genuino e con cucina casalinga. Aperto da martedì a domenica a pranzo con formula self-service di ottima qualità. Alla sera si trasforma in pizzeria.
andate per fare la prima colazione o per prendere la loro specialità: la millefoglie di crema, da generazioni il dolce più famoso tra i padovani.
8
lokale anbefaler
Pasticceria Graziati Padova
40 Piazza della Frutta
8
lokale anbefaler
andate per fare la prima colazione o per prendere la loro specialità: la millefoglie di crema, da generazioni il dolce più famoso tra i padovani.
i panini farciti più buoni e più famosi di Padova, non potete mancare una visita
Dalla Zita
12 Via Gorizia
i panini farciti più buoni e più famosi di Padova, non potete mancare una visita
Sapori tipici della Sardegna in questo ristorante molto carino a meno di 10 minuti a piedi dall'appartamento.
La Piccola Trattoria
21 Via Rolando da Piazzola
Sapori tipici della Sardegna in questo ristorante molto carino a meno di 10 minuti a piedi dall'appartamento.
altra gelateria artigianale che merita una visita...
Gelateria Gianni Padova
altra gelateria artigianale che merita una visita...
non è un ristorante, ma un piccolo banco proprio sotto il Palazzo della Ragione che da decenni propone piccoli piatti e assaggi del miglior pesce di Chioggia. Da provare!
La Folperia ®️
non è un ristorante, ma un piccolo banco proprio sotto il Palazzo della Ragione che da decenni propone piccoli piatti e assaggi del miglior pesce di Chioggia. Da provare!
Posto imperdibile per stuzzicare e bere molto bene in centro a Padova. Personale gentilissimo e preparato.
All'Ombra Delle Piazze
16 Via Pietro D'Abano
Posto imperdibile per stuzzicare e bere molto bene in centro a Padova. Personale gentilissimo e preparato.
Piccola calda osteria in centro città ma fuori del caos turistico. Cucina con prodotti di qualità, servizio gentile e competente, carta dei vini territoriali. Rapporto qualità-prezzo sorprendente
Osteria Ai Scarponi
138 Via Cesare Battisti
Piccola calda osteria in centro città ma fuori del caos turistico. Cucina con prodotti di qualità, servizio gentile e competente, carta dei vini territoriali. Rapporto qualità-prezzo sorprendente
Ottima idea per un pranzo veloce ma genuino. Ci sono diversi tipi di sughi da poter provare e si mangia solo pasta fresca preparata al momento. C'è sempre gente e non ci sono posti a sedere ma se siete a Padova non potete un farci un salto anche solo per vederlo
Bigoi Padova - Pasta Fresca To Go
6 Via Umberto I
Ottima idea per un pranzo veloce ma genuino. Ci sono diversi tipi di sughi da poter provare e si mangia solo pasta fresca preparata al momento. C'è sempre gente e non ci sono posti a sedere ma se siete a Padova non potete un farci un salto anche solo per vederlo
un classico della ristorazione veneta con tutti i piatti della tradizione. Da decenni un punto fisso per i padovani.
Ristorante Isola di Caprera
11 Via Marsilio da Padova
un classico della ristorazione veneta con tutti i piatti della tradizione. Da decenni un punto fisso per i padovani.
Ideale per gli amanti della cucina emiliana e romagnola. Aperto dalla prima colazione alla cena con proposte sempre diverse e sfiziose. Vicinissimo a casa.
Ca'Pelletti (Padova)
2 Via Andrea Mantegna
Ideale per gli amanti della cucina emiliana e romagnola. Aperto dalla prima colazione alla cena con proposte sempre diverse e sfiziose. Vicinissimo a casa.
per assaggiare le specialità italiane divise per regione in un ambiente moderno, giovane ma elegante. Dai semplici cicchetti ai piatti più elaborati, per una sosta sfiziosa o per una cena tutta italiana.
Sì - Streetalian Food
42 Via Dante Alighieri
per assaggiare le specialità italiane divise per regione in un ambiente moderno, giovane ma elegante. Dai semplici cicchetti ai piatti più elaborati, per una sosta sfiziosa o per una cena tutta italiana.
locale giovane, moderno e elegante dove fermarsi per un aperitivo, per degustare una tapas o per pranzo e cena. Tutto è possibile! a due passi dallo shopping di via San Fermo.
Sò Rivà Bistrò - Amore, Cucina e Tapas
locale giovane, moderno e elegante dove fermarsi per un aperitivo, per degustare una tapas o per pranzo e cena. Tutto è possibile! a due passi dallo shopping di via San Fermo.
se volete cenare in casa con il meglio dei prodotti alimentari italiani. A 7 minuti da casa a piedi. aperto fino alle 21
Salumeria Al Carmine
9 Via Francesco Petrarca
se volete cenare in casa con il meglio dei prodotti alimentari italiani. A 7 minuti da casa a piedi. aperto fino alle 21
locale caratteristico vicino al Duomo di Padova dove gustare le prelibatezze del territorio
Enoteca dei Tadi
16 Via dei Tadi
locale caratteristico vicino al Duomo di Padova dove gustare le prelibatezze del territorio
Shopping
un supermercato aperto dalle 8 alle 22 tutti i giorni, a 350 metri da casa.
Pam Local Altinate
121 Via Altinate
un supermercato aperto dalle 8 alle 22 tutti i giorni, a 350 metri da casa.
Libreria interamente ai viaggi, alle mappe, alla letteratura di viaggio e dove vengono organizzati molti eventi.
Libreria Pangea Padova
106 Via S. Martino e Solferino
Libreria interamente ai viaggi, alle mappe, alla letteratura di viaggio e dove vengono organizzati molti eventi.
È uno dei negozi più noti ai padovani l’antica drogheria che sorge in piazza dei Frutti 46, ai piedi della “torre dell’Angelo” (o “di Ezzelino”), nei pressi del “volto” della corda, nel cantone detto “delle busie”. Più che per le vicende storiche, però, da oltre due secoli i padovani sono attratti dai prodotti venduti dalla drogheria, articoli che non è sempre facile reperire altrove, generi di alta qualità e acquistabili anche sfusi, ad esempio le spezie a peso. Celebri tra i padovani sono le “concie”, preparati per insaccati e lingue realizzati con sapienti miscele di spezie.
Drogheria Ai Due Catini D'Oro
È uno dei negozi più noti ai padovani l’antica drogheria che sorge in piazza dei Frutti 46, ai piedi della “torre dell’Angelo” (o “di Ezzelino”), nei pressi del “volto” della corda, nel cantone detto “delle busie”. Più che per le vicende storiche, però, da oltre due secoli i padovani sono attratti dai prodotti venduti dalla drogheria, articoli che non è sempre facile reperire altrove, generi di alta qualità e acquistabili anche sfusi, ad esempio le spezie a peso. Celebri tra i padovani sono le “concie”, preparati per insaccati e lingue realizzati con sapienti miscele di spezie.
altro supermercato a 350 metri dalla casa aperto dalle 8.30 alle 19.45 (chiuso domenica)
inCoop
15 Via Zabarella
altro supermercato a 350 metri dalla casa aperto dalle 8.30 alle 19.45 (chiuso domenica)
In via savonarola 129 c'è la bottega di un vero artigiano della pelle dove troverete borse, cinture, accessori fatti a mano proprio davanti a voi.
Arco Giallo Padova
129 Via Savonarola
In via savonarola 129 c'è la bottega di un vero artigiano della pelle dove troverete borse, cinture, accessori fatti a mano proprio davanti a voi.
libreria famosa anche per la sua sezione in varie lingue
Feltrinelli Bookstores
7 Via S. Francesco
libreria famosa anche per la sua sezione in varie lingue
catena francese di cibo surgelato dove potrete trovare tutti gli ingredienti per prepararvi una cena veloce a casa
Picard Surgelati
14/16 f Riviera dei Ponti Romani
catena francese di cibo surgelato dove potrete trovare tutti gli ingredienti per prepararvi una cena veloce a casa
l'outlet dei dolci più famoso in Italia
ODStore Padova
7 Corso Giuseppe Garibaldi
l'outlet dei dolci più famoso in Italia
anche nel centro di Padova si trova il negozio della celebre catena danese di prodotti a prezzo bassissimo
Flying Tiger Copenhagen
1 Via Daniele Manin
anche nel centro di Padova si trova il negozio della celebre catena danese di prodotti a prezzo bassissimo
Il megastore della celebre marca di abbigliamento casual italiano
United Colors Of Benetton
26 Via Emanuele Filiberto di Savoia
Il megastore della celebre marca di abbigliamento casual italiano
semplicemente il lusso
Hermès Padova
38 Via del Risorgimento
semplicemente il lusso
la sede del centro di Padova del monomarca svedese più famoso al mondo
H&M
2 Piazzetta della Garzeria
la sede del centro di Padova del monomarca svedese più famoso al mondo
Drogheria con le migliori spezie da tutto il mondo, specialità alimentari regionali italiane, cucina etnica e specialità alimentari da tutto il mondo. Enoteca con selezione delle migliori etichette italiane e mondiali, selezione di the ed infusi. Torrefazione di caffè e vendita al dettaglio. Selezione dei migliori cioccolati. Biscotteria tradizionale.
Old Grocery Caberlotto Padua
11 Via Daniele Manin
Drogheria con le migliori spezie da tutto il mondo, specialità alimentari regionali italiane, cucina etnica e specialità alimentari da tutto il mondo. Enoteca con selezione delle migliori etichette italiane e mondiali, selezione di the ed infusi. Torrefazione di caffè e vendita al dettaglio. Selezione dei migliori cioccolati. Biscotteria tradizionale.
la profumeria più storica di Padova dove potrete trovare praticamente di tutto
Profumeria Beghin (S.R.L.)
83 Via Zabarella
la profumeria più storica di Padova dove potrete trovare praticamente di tutto
uno dei marchi più eleganti per la donna di classe, da non perdere
Makola - Abiti da Sposa e da Cerimonia
38 Via S. Fermo
uno dei marchi più eleganti per la donna di classe, da non perdere
il supermarket più grande in tutto il centro storico di Padova si trova a 3 minuti a piedi da casa, proprio davanti al Caffè Pedrocchi.
Pam Local
3 Piazzetta Garzeria
il supermarket più grande in tutto il centro storico di Padova si trova a 3 minuti a piedi da casa, proprio davanti al Caffè Pedrocchi.
se vi piacciono alcuni tra gli oggetti che arredano Altinate33, se volete fare un regalo particolare e divertente
MYHO
18 Via Altinate
se vi piacciono alcuni tra gli oggetti che arredano Altinate33, se volete fare un regalo particolare e divertente
se ami il tè qui troverai il paradiso! oltre 200 varietà di tè provenienti da ogni angolo del mondo e poi tazze, teiere, accessori e l'angolo per gli amanti del... caffè. Si trova a pochi passi dalla stazione dei treni di Montegrotto Terme, da Padova sono poco più di 10 minuti di viaggio in treno. Merita una deviazione.
IL SIGNORE DEL TE'
174 Viale Stazione
se ami il tè qui troverai il paradiso! oltre 200 varietà di tè provenienti da ogni angolo del mondo e poi tazze, teiere, accessori e l'angolo per gli amanti del... caffè. Si trova a pochi passi dalla stazione dei treni di Montegrotto Terme, da Padova sono poco più di 10 minuti di viaggio in treno. Merita una deviazione.
Sightseeing
La cappella degli Scrovegni è un luogo di culto cattolico che si trova nel centro storico di Padova e ospita un celeberrimo ciclo di affreschi di Giotto dei primi anni del XIV secolo, considerato uno dei capolavori dell'arte occidentale. Da non perdere ma bisogna prenotare in anticipo.
73
lokale anbefaler
Scrovegni Chapel
8 Piazza Eremitani
73
lokale anbefaler
La cappella degli Scrovegni è un luogo di culto cattolico che si trova nel centro storico di Padova e ospita un celeberrimo ciclo di affreschi di Giotto dei primi anni del XIV secolo, considerato uno dei capolavori dell'arte occidentale. Da non perdere ma bisogna prenotare in anticipo.
Uno dei luoghi di culto più visitati e una delle basiliche più grandi del mondo.
50
lokale anbefaler
The Basilica of St. Anthony
11 Piazza del Santo
50
lokale anbefaler
Uno dei luoghi di culto più visitati e una delle basiliche più grandi del mondo.
Prato della Valle, uno dei simboli di Padova, è una grande piazza ellittica che, oltre ad essere la maggiore piazza padovana, è una delle più grandi d'Europa (88620 mq), seconda solo alla Piazza Rossa di Mosca.
Prato della Valle
Prato della Valle, uno dei simboli di Padova, è una grande piazza ellittica che, oltre ad essere la maggiore piazza padovana, è una delle più grandi d'Europa (88620 mq), seconda solo alla Piazza Rossa di Mosca.
Per cercare informazioni turistiche su Padova e su ogni evento che si svolge in città e nei dintorni
Ufficio IAT Padova
1 Galleria Cappellato Pedrocchi
Per cercare informazioni turistiche su Padova e su ogni evento che si svolge in città e nei dintorni
Tra il 1375 ed il 1378, con tocco raffinato ed elegante, Giusto de’ Menabuoi decorò l'intero Battistero con un ciclo dedicato agli episodi più salienti dell’Antico e del Nuovo Testamento, illustrandoli con vivacità e concretezza narrativa. Nella grande cupola il Paradiso, con al centro Cristo Pantocratore circondato da angeli alati e disposti in cerchi concentrici, la Madonna accompagnata da una duplice schiera di angeli e da una triplice schiera di santi, facendo così simbolicamente da tramite tra Cristo e l’umanità. Nell’ultima schiera, la più esterna sono rappresentati 37 santi venerati a Padova. Nella piccola abside sono presentate in 43 piccoli riquadri le scene dell’Apocalisse e, nella cupola, la Pentecoste. Sull’altare dell’abside è collocato un bel polittico a tempera su tavola. Al centro del Battistero si trova una vasca battesimale del 1260. La decorazione fu commissionata da Fina Buzzaccarini moglie di Francesco il Vecchio da Carrara, Signore di Padova nel Trecento.
Battistero di San Giovanni Battista
Tra il 1375 ed il 1378, con tocco raffinato ed elegante, Giusto de’ Menabuoi decorò l'intero Battistero con un ciclo dedicato agli episodi più salienti dell’Antico e del Nuovo Testamento, illustrandoli con vivacità e concretezza narrativa. Nella grande cupola il Paradiso, con al centro Cristo Pantocratore circondato da angeli alati e disposti in cerchi concentrici, la Madonna accompagnata da una duplice schiera di angeli e da una triplice schiera di santi, facendo così simbolicamente da tramite tra Cristo e l’umanità. Nell’ultima schiera, la più esterna sono rappresentati 37 santi venerati a Padova. Nella piccola abside sono presentate in 43 piccoli riquadri le scene dell’Apocalisse e, nella cupola, la Pentecoste. Sull’altare dell’abside è collocato un bel polittico a tempera su tavola. Al centro del Battistero si trova una vasca battesimale del 1260. La decorazione fu commissionata da Fina Buzzaccarini moglie di Francesco il Vecchio da Carrara, Signore di Padova nel Trecento.
Con i suoi 82 metri di lunghezza e i 27 di larghezza il Salòn o Palazzo della Ragione, l'antica sede dei tribunali cittadini di Padova, è una delle più ampie aule sospese in Europa. Riconosciuto come uno dei più celebri monumenti civili eretti in Europa all'epoca dei Comuni, l'edificio fu innalzato a partire dal 1218. Tra il 1306 e il 1308, fra Giovanni degli Eremitani trasformò i tre grandi ambienti in cui era suddiviso il piano superiore in un'unica sala, ideando una nuova copertura a forma di carena di nave rovesciata. A cavallo del primo decennio del trecento a Giotto e bottega viene affidato il compito di affrescare le pareti della grande sala, il ciclo però fu distrutto dall'incendio che nel 1420 mandò in cenere l'archivio dei Carraresi.
37
lokale anbefaler
Ragione Palace
37
lokale anbefaler
Con i suoi 82 metri di lunghezza e i 27 di larghezza il Salòn o Palazzo della Ragione, l'antica sede dei tribunali cittadini di Padova, è una delle più ampie aule sospese in Europa. Riconosciuto come uno dei più celebri monumenti civili eretti in Europa all'epoca dei Comuni, l'edificio fu innalzato a partire dal 1218. Tra il 1306 e il 1308, fra Giovanni degli Eremitani trasformò i tre grandi ambienti in cui era suddiviso il piano superiore in un'unica sala, ideando una nuova copertura a forma di carena di nave rovesciata. A cavallo del primo decennio del trecento a Giotto e bottega viene affidato il compito di affrescare le pareti della grande sala, il ciclo però fu distrutto dall'incendio che nel 1420 mandò in cenere l'archivio dei Carraresi.
L'edificio che vediamo oggi è quanto rimane dell'antica chiesa dedicata a San Michele e ai Santi Arcangeli, che ospitava anche altri affreschi di Jacopo da Verona. La Cappella di Santa Maria fu eretta a seguito di un incendio, avvenuto durante l'assedio del vicino Castelvecchio nel corso della riconquista di Padova ai Visconti da parte dell'ultimo Signore, Francesco II Novello da Carrara. Gli affreschi che decorano la cappella di Santa Maria della chiesa di San Michele, realizzati nel 1397 da Jacopo da Verona, sono incentrati sul ciclo mariano. I soggetti rappresentati sono Annunciazione, Natività e Adorazione dei magi, Ascensione, Pentecoste, Morte della Vergine e San Michele. Nel sottarco della cappella busti di Evangelisti e Dottori della Chiesa. Una lapide ancora in sito conferma la paternità di Jacopo da Verona e testimonia che la Cappella fu voluta nel 1397 da Piero, figlio di Bartolomeo de Bovi, cugino di Piero di Bonaventura, ufficiale della zecca dei Carraresi. L'attuale edificio è frutto di un ampliamento ottocentesco. Altri lacerti di affreschi, anche cinquecenteschi, decorano le parti già pertinenti alla navata.
ORATORY OF SAN MICHELE
32 Riviera Tiso da Camposampiero
L'edificio che vediamo oggi è quanto rimane dell'antica chiesa dedicata a San Michele e ai Santi Arcangeli, che ospitava anche altri affreschi di Jacopo da Verona. La Cappella di Santa Maria fu eretta a seguito di un incendio, avvenuto durante l'assedio del vicino Castelvecchio nel corso della riconquista di Padova ai Visconti da parte dell'ultimo Signore, Francesco II Novello da Carrara. Gli affreschi che decorano la cappella di Santa Maria della chiesa di San Michele, realizzati nel 1397 da Jacopo da Verona, sono incentrati sul ciclo mariano. I soggetti rappresentati sono Annunciazione, Natività e Adorazione dei magi, Ascensione, Pentecoste, Morte della Vergine e San Michele. Nel sottarco della cappella busti di Evangelisti e Dottori della Chiesa. Una lapide ancora in sito conferma la paternità di Jacopo da Verona e testimonia che la Cappella fu voluta nel 1397 da Piero, figlio di Bartolomeo de Bovi, cugino di Piero di Bonaventura, ufficiale della zecca dei Carraresi. L'attuale edificio è frutto di un ampliamento ottocentesco. Altri lacerti di affreschi, anche cinquecenteschi, decorano le parti già pertinenti alla navata.
Una volta era chiamata del "Peronio", perché si vendevano vicino ad una colonna, zoccoli e stivaletti detti in latino "perones". Questa colonna romanica, tuttora visibile all'imbocco di via Breda, è sormontata da un capitello ai cui angoli sono raffigurati una zucca, una palma, un melocotogno, un albero di pere. Sopra il capitello c'è un parallelepipedo in pietra d'Istria, nel quale è raffigurato lo stemma della città di Padova, cioè uno scudo con croce e San Prosdocimo, primo vescovo della città. Nella piazza, il giorno del "zobia masa", cioè il primo giovedì di maggio, la Fraglia degli "strazzaroli", rigattieri e commercianti di roba usata, dava spettacolo con l'albero della cuccagna. Il premio consisteva in una borsa e dei guanti, per questo era chiamata "Festa della Borsa". Una borsa marmorea è scolpita a ricordo, sul palazzo in via Marsilio da Padova, angolo via Gorizia. Nell'animata Piazza della Frutta, si vendevano pesce e selvaggina, uova e pollame, carne arrostita come porchetta e piedi di bue cotti, le erbe, vale a dire le verdure, e infine uccelli pregiati come i falconi. Anche in questo caso le due scale attraverso cui si accedeva al Palazzo della Ragione presero il nome dalle merci esposte e vendute e furono così chiamate Scala delle Erbe e Scala degli Osei. Dalla fine del XII secolo vi si svolge ancora oggi il mercato popolare di frutta e verdura, con bancarelle in legno su ruote.
Piazza della Frutta
Una volta era chiamata del "Peronio", perché si vendevano vicino ad una colonna, zoccoli e stivaletti detti in latino "perones". Questa colonna romanica, tuttora visibile all'imbocco di via Breda, è sormontata da un capitello ai cui angoli sono raffigurati una zucca, una palma, un melocotogno, un albero di pere. Sopra il capitello c'è un parallelepipedo in pietra d'Istria, nel quale è raffigurato lo stemma della città di Padova, cioè uno scudo con croce e San Prosdocimo, primo vescovo della città. Nella piazza, il giorno del "zobia masa", cioè il primo giovedì di maggio, la Fraglia degli "strazzaroli", rigattieri e commercianti di roba usata, dava spettacolo con l'albero della cuccagna. Il premio consisteva in una borsa e dei guanti, per questo era chiamata "Festa della Borsa". Una borsa marmorea è scolpita a ricordo, sul palazzo in via Marsilio da Padova, angolo via Gorizia. Nell'animata Piazza della Frutta, si vendevano pesce e selvaggina, uova e pollame, carne arrostita come porchetta e piedi di bue cotti, le erbe, vale a dire le verdure, e infine uccelli pregiati come i falconi. Anche in questo caso le due scale attraverso cui si accedeva al Palazzo della Ragione presero il nome dalle merci esposte e vendute e furono così chiamate Scala delle Erbe e Scala degli Osei. Dalla fine del XII secolo vi si svolge ancora oggi il mercato popolare di frutta e verdura, con bancarelle in legno su ruote.
La basilica abbaziale di Santa Giustina è un importante luogo di culto cattolico di Padova, situato in Prato della Valle. Prima dell'anno 1000 l'annesso monastero fu luogo di culto da prima dipendenza episcopale e poi affidato ad una comunità di monaci benedettini che ne fecero un'importante abbazia. Nel XV secolo fu sede della grande riforma dell'abate Ludovico Barbo che portò alla fondazione della Congregazione cassinese. Sino alle soppressioni napoleoniche fu una della maggiori abbazie della cristianità e la basilica, ricostruita nel XVI secolo, è tuttora uno degli edifici più grandi del mondo. L'intero complesso è proprietà dello Stato italiano. Al suo interno, oltre alle celebri opere di Paolo Veronese, Luca Giordano, Sebastiano Ricci e della famiglia Corbarelli, si venerano le reliquie insigni dei santi Innocenti, san Luca evangelista, san Mattia apostolo, san Prosdocimo, santa Felicita, san Giuliano, sant'Urio, beato Arnaldo da Limena, san Massimo e della santa titolare, Giustina.
7
lokale anbefaler
Abbey of Santa Giustina
2A Via Giuseppe Ferrari
7
lokale anbefaler
La basilica abbaziale di Santa Giustina è un importante luogo di culto cattolico di Padova, situato in Prato della Valle. Prima dell'anno 1000 l'annesso monastero fu luogo di culto da prima dipendenza episcopale e poi affidato ad una comunità di monaci benedettini che ne fecero un'importante abbazia. Nel XV secolo fu sede della grande riforma dell'abate Ludovico Barbo che portò alla fondazione della Congregazione cassinese. Sino alle soppressioni napoleoniche fu una della maggiori abbazie della cristianità e la basilica, ricostruita nel XVI secolo, è tuttora uno degli edifici più grandi del mondo. L'intero complesso è proprietà dello Stato italiano. Al suo interno, oltre alle celebri opere di Paolo Veronese, Luca Giordano, Sebastiano Ricci e della famiglia Corbarelli, si venerano le reliquie insigni dei santi Innocenti, san Luca evangelista, san Mattia apostolo, san Prosdocimo, santa Felicita, san Giuliano, sant'Urio, beato Arnaldo da Limena, san Massimo e della santa titolare, Giustina.
Parks & Nature
L'orto botanico di Padova fu fondato nel 1545 ed è il più antico orto botanico al mondo ancora situato nella sua collocazione originaria. Situato in un'area di circa 2,2 ettari, dal 1997 è Patrimonio dell'umanità dell'Unesco. Nell'ottobre 2014 è stata inaugurata la nuova ala dell'orto botanico, denominata "Giardino della Biodiversità".
7
lokale anbefaler
Orto Botanico - Serra Tropicale
15 Via Orto Botanico
7
lokale anbefaler
L'orto botanico di Padova fu fondato nel 1545 ed è il più antico orto botanico al mondo ancora situato nella sua collocazione originaria. Situato in un'area di circa 2,2 ettari, dal 1997 è Patrimonio dell'umanità dell'Unesco. Nell'ottobre 2014 è stata inaugurata la nuova ala dell'orto botanico, denominata "Giardino della Biodiversità".
Arts & Culture
Con i suoi 82 metri di lunghezza e i 27 di larghezza il Salòn o Palazzo della Ragione, l'antica sede dei tribunali cittadini di Padova, è una delle più ampie aule sospese in Europa. Riconosciuto come uno dei più celebri monumenti civili eretti in Europa all'epoca dei Comuni, l'edificio fu innalzato a partire dal 1218. Dal 2006 è presente in salone la ricostruzione del pendolo di Foucault, formato da una sfera di ferro e alluminio del peso di 13 kg appesa a un filo di acciaio lungo 20 metri (per appprofondimenti vedi la brochure qui a lato). Oggi la grande sala è luogo di mostre e di incontri culturali, mantenendo un ruolo centrale all'interno della vita pubblica di Padova.
37
lokale anbefaler
Ragione Palace
37
lokale anbefaler
Con i suoi 82 metri di lunghezza e i 27 di larghezza il Salòn o Palazzo della Ragione, l'antica sede dei tribunali cittadini di Padova, è una delle più ampie aule sospese in Europa. Riconosciuto come uno dei più celebri monumenti civili eretti in Europa all'epoca dei Comuni, l'edificio fu innalzato a partire dal 1218. Dal 2006 è presente in salone la ricostruzione del pendolo di Foucault, formato da una sfera di ferro e alluminio del peso di 13 kg appesa a un filo di acciaio lungo 20 metri (per appprofondimenti vedi la brochure qui a lato). Oggi la grande sala è luogo di mostre e di incontri culturali, mantenendo un ruolo centrale all'interno della vita pubblica di Padova.
UN MUSEO TRA PASSATO E FUTURO L’innovativo Museo di Storia della Medicina in Padova (MUSME) è stato inaugurato il 5 giugno 2015. In equilibrio tra passato e futuro, coniuga Storia e Tecnologia. Tra reperti antichi, exhibit interattivi e giochi multimediali, racconta il percorso della Scuola Medica padovana, illustrando i segreti del Corpo Umano secondo l’ordine in cui sono stati svelati nel corso dei secoli. Per la sua forte connotazione multimediale il MUSME si rivolge a tutti, proponendo un percorso espositivo che si adatta al visitatore: dalla narrazione giocosa per i più piccoli all’approfondimento scientifico per gli studiosi
6
lokale anbefaler
MUSME
94 Via S. Francesco
6
lokale anbefaler
UN MUSEO TRA PASSATO E FUTURO L’innovativo Museo di Storia della Medicina in Padova (MUSME) è stato inaugurato il 5 giugno 2015. In equilibrio tra passato e futuro, coniuga Storia e Tecnologia. Tra reperti antichi, exhibit interattivi e giochi multimediali, racconta il percorso della Scuola Medica padovana, illustrando i segreti del Corpo Umano secondo l’ordine in cui sono stati svelati nel corso dei secoli. Per la sua forte connotazione multimediale il MUSME si rivolge a tutti, proponendo un percorso espositivo che si adatta al visitatore: dalla narrazione giocosa per i più piccoli all’approfondimento scientifico per gli studiosi