Gå videre til indhold
Viser dine resultater for "Ronciglione, VT"

De bedste anbefalinger fra lokale

Find ud af, hvad der gør byen unik, med hjælp fra de lokale, der kender den bedst – fra sightseeing til skjulte perler.

Dagligvarebutik
Bus Station
  • 1 lokal anbefaler
Restaurant
Restaurant
  • 2 lokale anbefaler
City
“Located along the route to the west of Lake Vico of the Via Francigena , ronciglione is a beautiful country full of ancient monuments and rustic restaurants where you can enjoy a great dinner!!”
  • 8 lokale anbefaler
Point of Interest
“Ristorante Pizzeria molto ben fornito ed esclusivo. il fine settimana necessita di prenotazione.”
  • 1 lokal anbefaler
Point of Interest
“Il borgo, di pianta ellittica, è formato da strade su cui si affacciano case di costruzione sia romanica che rinascimentale. L’edificio di culto principale del paese è il Duomo, costruito per opera di Pietro da Cortona e da Carlo Rainaildi. Mentre il campanile è risalente al XVIII secolo, l’interno è decorato per opera di Giulio Romano: la Madonna col Bambino, situata sull’altare maggiore, mentre il trittico, situato sull’altare destro del transetto è di origine del XV secolo. Altro edificio di culto da visitare è la chiesa di Santa Maria della Pace. Costruita per opera del Vignale nel XVI secolo il cui interno è decorato da tele di Sebastiano Conca e del Cavalier d’Arpino.”
  • 1 lokal anbefaler
Church
“Prima chiesa parrocchiale del Borgo di Ronciglione (con il nome di S.Andrea) eretta nell’undicesimo secolo ha all’interno un’unica navata con tetto a capriate. Decorata da vari affreschi tra cui nell’abside il resto di una crocifissione (l’addolorata,S.Giovanni e Santi) e nel catino dentro la mandorla Cristo benedicente con cherubini e angeli del quattrocento. Nel 1700, la rupe , sul ciglio della quale era stato costruita la chiesa, cominciò a sfaldarsi. Larghe crepe si aprirono sui muri della sacrestia, della canonica e della parte sinistra della chiesa che si affaccia nel burrone sottostante. Vent’anni dopo, nel 1722 si staccò un masso della rupe sottostante alla chiesa di S.Andrea. La chiesa venne restaurata in stile barocco, nel 1742 data in cui venne raggiunto un portichetto esterno. La chiesa prese il nome di S.Maria della Provvidenza in seguito di ritrovamento di un affresco. Nel rimuovere un blocco da una parete per praticarvi un buco dove poggiarvi la testata di una trave venne scoperto un dipinto raffigurante la Madonna con bambino. Il parroco di allora che stentava a trovare i fondi per il restauro intrapreso, ritenne la scoperta una provvidenza; ed infatti, grazie ai fondi ricevuti potè condurre a termine il restauro.Il dipinto venne tolto dal luogo nel quale si celava e fu collocato sull'altare maggiore. L’immagine della Vergine era ritenuta miracolosa dai Ronciglionesi. Fu molto amata anche da San Carlo Borromeo il quale, durante la sua permanenza, veniva spesso a visitarla. Per questo motivo il parroco fece dipingere sul frontespizio dell'altare la figura del santo. All'esterno in corrispondenza dell'abside si nota una finestra che era stata aperta durante il primo restauro per dare luce alla sacrestia successivamente, eliminata la sacrestia anche la finestra venne murata. Delle primitive strutture rimane a noi il campanile romanico, risalente al XIII - XIV sec. , che si innalza quasi a filo sullo sperone tufaceo. Rispetto alla costruzione originaria il campanile è privo purtroppo di parte del quinto piano e del tettuccio di copertura. La robusta base su cui il campanile si erge faceva parte del complesso di opere murarie poste a difesa dell'adiacente accesso di Porta Pentoma (etrusco"pènthuma", "penthma"; pietra roccia) e di Ponte delle Tavole.”
  • 1 lokal anbefaler
Church
“ARTE E CULTURA I MUSEI LE CHIESE ITINERARI LA STORIA SCHEDA Chiesa di Sant'Andrea Chiesa di Sant'Andrea Su via del Borgo di Sopra, quasi di fronte al palazzetto del Guerriero e del Poeta, si erge il campanile della Chiesa di Sant'Andrea che fu l'antica Collegiata dei Santi Pietro e Caterina fino agli inizi del Settecento, quando la collegiata e la parrocchia furono trasferiti nel Duomo. Il suo abbandono cominciò nel XIX secolo, quando a causa di decisioni politiche inadeguate, non furono realizzati i necessari lavori di restauro. Della chiesa, realizzata nel XII secolo in stile gotico ed eretta probabilmente sopra l'antica chiesa di San Leonardo, attualmente sono visibili soltanto la struttura esterna, alcuni frammenti di colonne e capitelli marmorei e il campanile fatto restaurare dal Conte Everso degli Anguillara nel 1436 a opera di Mastro Galasso De Anna. Quest'ultimo richiama modelli romanici ed è composto da quattro piani con finestre monofore, bifore e trifore e da un ultimo piano a pianta ottagonale. Le spallette della monofora al primo piano sono costituite da parti di transenna marmorea a fasce intrecciate provenienti, probabilmente dalle chiese del distrutto borgo di Vico, come testimoniato dal fatto che il loro aspetto è del tutto simile a un altro frammento inserito nel pavimento della chiesa di Santa Lucia. Sulla facciata sono incastonati un'iscrizione marmorea che documenta l'anno di costruzione del campanile e lo stemma degli Anguillara.”
  • 1 lokal anbefaler